Cosa c’entra la crescita personale con un blog di finanza?

da | CRESCITA PERSONALE

La capacità di saper investire in modo consapevole è strettamente legata ad alcuni aspetti che all’apparenza hanno poco a che fare con la finanza.

Sto parlando di fiducia, predisposizione al cambiamento, crescita e tante altre qualità personali.

Nel corso della vita di ognuno di noi succedono eventi che possono influenzare la qualità della propria esistenza, esattamente come avviene all’interno del proprio portafoglio d’investimenti.

In ogni caso puoi essere tu a decidere se gli avvenimenti e i condizionamenti esterni definiranno il tuo futuro oppure no, cosi come il raggiungimento degli obiettivi finanziari.

Da che veniamo al mondo, scopriamo che raggiungere l’equilibrio è dura e che perderlo è un attimo. Proprio per questo motivo oggi porto alla tua attenzione un argomento a me molto caro che è quello della crescita personale.

Crescita personale che ti aiuterà ad avere il giusto atteggiamento nei confronti dei tuoi investimenti e ad affrontare una certa evoluzione dal punto di vista umano e sociale.

Questo perché finanza e individualità sono facce della stessa medaglia.

Crescere come persona non è facile così come non è facile investire e raggiungere importanti obiettivi, ma curando entrambi gli aspetti sarà più semplice mantenere la direzione più giusta.

I pilastri della crescita personale corrispondono ai concetti base che un buon investitore deve sempre tenere a mente per vivere una vita serena e felice, senza farsi prendere dal panico e perdere il lume della ragione.

Parliamo infatti di:

1. Consapevolezza

Non c’è crescita senza consapevolezza. Non puoi decidere di salire, finché non ti rendi conto che c’è una scala di fronte a te e tu sei al gradino più basso così come non puoi sperare di aumentare il valore del tuo investimento senza avere la consapevolezza che nel percorso per il raggiungimento dell’obiettivo finanziario ci saranno alti e bassi che bisogna accettare in quanto non dipendono da te e dal tuo desiderio di incrementare il proprio investimento. Fermati e poniti sempre una domanda:

«Sto decidendo della mia vita o è la mia vita che sta decidendo per me?»

2. Fiducia

Puoi avere tutti gli strumenti necessari per realizzare i tuoi obiettivi, ma se non credi in te stesso fallirai. La fiducia in sé stessi, la cosiddetta autostima, è il terreno su cui costruisci il castello dei tuoi successi: se questo terreno è fragile, inconsistente e fangoso, il tuo “castello” verrà giù alla prima pioggierellina. La fiducia in sé stessi non è innata; è una delle tante qualità mentali che possiamo sviluppare, rafforzare e aumentare, applicando le giuste strategie.

3. Cambiamento

Magari vuoi smettere di fumare, vuoi dimagrire un po’ o vuoi imparare a essere più organizzato. Qualsiasi aspetto della tua vita tu voglia migliorare, per iniziare il cambiamento devi decidere di voler cambiare, devi desiderare di volerlo fare. Anche nel mondo finanziario succede la stessa cosa, quando il mercato si comporta diversamente da quello che tu hai pensato arriva il momento di cambiare.

«Quali traguardi voglio raggiungere tra cinque anni? Cosa sono disposta/o a fare per realizzare questi propositi? Che cosa potrebbe invece ostacolarli?»

4. Correzione

Per iniziare a correggere ciò che non va nella tua vita, l’unica strategia efficace è quella dei piccoli passi. Succede la stessa cosa anche nei mercati finanziari, sappiamo dove dobbiamo arrivare e abbiamo magari anche una strategia che intendiamo seguire ma tutto va ben dosato, le certezze qui non ci sono e bisogna seguire la nostra strategia a piccoli passi, quando il mercato ce lo consente.

5. Crescita

Essere riuscito a passare al gradino successivo non deve bastarti: il bisogno di crescita deve essere una costante nella tua vita. Cambiare quando le cose vanno male è una necessità, cambiare quando le cose vanno bene è un’opportunità.

 

Questi punti ti aiuteranno insieme alla consapevolezza del ruolo fondamentale che giocano le emozioni nel nostro processo di crescita personale.

In un mondo ideale sforzo e bravura sono commisurati al risultato, ma, nella realtà, anche quando ce la mettiamo tutta, la delusione è dietro l’angolo.

Il mondo non è perfetto e l’unico modo che abbiamo per renderlo tale è cambiando la nostra prospettiva e iniziare a essere resilienti.

La resilienza è la capacità dell’uomo di affrontare le avversità della vita, di superarle e di uscirne rinforzato e addirittura trasformato positivamente. Si presta effettivamente a essere ben esemplificata con l’atteggiamento di chi sa «vedere il bicchiere mezzo pieno».

Sbagliando s’impara, ce l’hanno già detto, ma perché a volte continuiamo a ripetere gli stessi errori?

Perché si innescano dentro di noi delle distorsioni del pensiero, dette Bias Cognitivi. Il nostro cervello è costantemente inondato da informazioni, tanto da non riuscire a recepirle tutte correttamente. Per questo a volte diventa pigro e, di fronte a una scelta, per fare più in fretta prende una scorciatoia, che può portarci fuori strada.

Il bias coinvolge le nostre emozioni e nel corso del tempo avremo modo di approfondire alcuni aspetti fondamentali per capire meglio ciò che ci succede e come possiamo affrontarlo.

Ti lascio invitandoti a prenderti del tempo per porti le domande che abbiamo visto nei cinque punti qui sopra.

La crescita personale dovrebbe essere intenzionale e allineata alle nostre passioni e ai nostri obiettivi. Altrimenti, corriamo il rischio di impegnarci senza un significato e questo vale anche per gli investimenti.

La tua cresita finanziaria continua da qui!

Ottimizza la tua strategia d'investimento con una consulenza personalizzata. Prenota ora per scoprire come posso aiutarti.

Non fermarti qui: per ulteriori consigli finanziari, segui il mio profilo Linkedin e unisciti alla mia rete per espandere la tua conoscenza finanziaria.

 

CHI SONO

Andreea Timus

Andreea Timus

Consulente finanziario

Colgo le opportunità dei mercati finanziari, aiutando professionisti ed imprenditori a gestire i propri risparmi.

NEWSLETTER